Troppo maschilismo nella TV italiana

Non è certamente un argomento nuovo. Ne parlò anche Lorella Zanardo nel suo “Il corpo delle donne“, un documentario che presentava un’analisi accurata sul sessismo nella TV italiana.

Sono passati dieci anni dalla realizzazione del documentario e c’è da chiedersi se il sessismo nella TV italiana sia una cosa effettivamente risolta. Questa domanda sorge – con una risposta automatica – dell’episodio avvenuto sabato fa dopo la messa in onda su Raiuno di una puntata nel talkshow “Parliamone sabato” dedicata ai matrimoni tra uomini italiani e donne dell’est Europa.

L’argomento del talkshow condotto da Paola Perego si apre con un servizio che analizza come tanti vip italiani e il presidente Usa ( D. Trump) abbiano realizzato una famiglia con donne dell’est e straniere. In studio erano presenti una coppia formatasi tranne le agenzie matrimoniali: lei russa e lui italiano.

Paola Perego chiede alla regia di mostrare le motivazioni per cui è meglio scegliersi una compagna di vita dell’est ( e sono quelle sul cartello sopra), spacciando per ricerca sociologica un elenco preso dal sito satirico “Oltreuomo”. 

La stessa rete che spesso giustifica gli uomini che ammazzano le mogli dopo aver scoperto un tradimento,  sabato elogiava le donne dell’est perché accettano e perdonano le scappatelle dei mariti. Motivazioni confermate dalla coppia mista, dalla moglie russa che raccontava che lei gira in tacchi e minigonna anche in casa “per tenersi stretto il marito”.  Perché in famiglia è l’uomo che deve comandare. Fabio Testi racconta con queste parole agghiaccianti: «Un mio carissimo amico, fidanzato con una bellissima ragazza di Mosca, va a Mosca per il suo compleanno: a lume di candela lei gli dice: “Voglio farti un regalo” e lo porta al bordello dove gli ha fatto scegliere una ragazza e si sono divertiti tutta la notte in tre… Come fai a non innamorarti di una così, è difficile che una donna italiana ti faccia un regalo così». 

Tutta la puntata si concentra sull’accondiscendenza femminile ( o meglio zerbinaggio) e si incita anche al razzismo con un servizio di seguito intitolato: “sono rubamariti o mogli perfette?” dove venivano intervistate alcune donne italiane anziane e di mezza età che criticavano le donne dell’est perché “sono solo interessate al denaro e rovinano i matrimoni”. Dopo poche ore scoppia la polemica, che è talmente forte che il programma è stato chiuso e ne ha parlato tanto anche la stampa estera. Nonostante le scuse le polemiche vanno avanti perché non è certo l’unico esempio di sessismo nella TV italiana, vedesi il caso “Selfie” nella rete concorrente Mediaset e tanti altri varietà e talk show.

Una storia vecchia. La nostra tv, nonostante polemiche e denunce, fa ancora fatica a rappresentare (o rappresentare positivamente) un un’immagine femminile moderna, indipendente dunque conforme alla realtà di oggi. Troppi stereotipi continuano a limitare la figura femminile al ruolo di moglie o di velina. A distanza dalla denuncia di Zanardo quasi tutti i programmi sono ancora composti dal format conduttore uomo – valletta (o più vallette silenziose) e quando si parla di donne comuni si elogiano soltanto nel ruolo di mamme. Questa è la RAI ancora oggi. Sembra inoltre ci sia tanta paura dell’emancipazione della donna italiana e la puntata di sabato scorso ne è un esempio perfetto. 

Inoltre, l’otto marzo la RAI, denuncia il collettivo “non una di meno   che ha organizzato una protesta il 22 davanti agli studi RAI, ha perfino evitato di parlare dello sciopero delle donne in molte piazze italiane dove migliaia di femministe hanno partecipato per i diritti delle donne e per dire basta alla violenza di  genere e al maschilismo nella nostra società. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...