Fenomenologia di un ordinario bullismo

Rebecca1917version

 

Sottolineo apertamente e più spesso il mio vissuto da vittima di bullismo parecchie volte a causa di tutti quegli anni che ho dovuto nasconderlo per vergogna e paura di essere etichettata e colpevolizzata.

Oggi, più che mai, ho acquisito molta naturalezza e spontaneità a parlare delle violenze che ho subito durante la mia adolescenza.

La consapevolezza circa un fenomeno, che negli anni in cui mi era impossibile parlarne, non conoscevo nemmeno mi ha aiutata a uscire dal silenzio.

Purtroppo oggi, malgrado se ne parli più spesso, si fa ancora poca informazione e le  vittime di bullismo sono costrette a trovarsi da sole di fronte ad un sistema scolastico assente e ad una giustizia che non garantisce loro adeguata tutela dalle prevaricazioni dei bulli.

Il bullismo è una prevaricazione. Prevaricazione perpetrata da un individuo o un gruppo di individui, bambini o adolescenti, contro un singolo o un gruppo più debole.

Esso si consuma maggiormente nelle scuole e negli ambienti frequentati da ragazzi e bambini (negli ambienti adulti si chiama “mobbing”)

Esso può essere diretto e indiretto.

1. Il bullismo diretto può essere perpetrato tramite violenza fisica, psicologica, verbale e ultimamente attraverso mezzi informatici (cyberbullismo).

  • Il bullismo fisico può avvenire tramite aggressioni come calci, pugni, schiaffi, cicche di sigarette spente addosso, graffi, sputi, oggetti tirati addosso e molestie sessuali.
  • Il bullismo verbale viene perpetrato attraverso prese in giro, insulti,  chiamando la vittima con nomi offensivi, sgradevoli…
  • Il bullismo psicologico, invece, avviene escludendo la vittima dal suo gruppo o da altri gruppi o mettendo in giro false voci sul suo conto;
  • Il cyberbullismo avviene attraverso mezzi informatici e consiste nell’intimidazione, minaccia, insulto o prese in giro della vittima tramite sms, cellulare, chat o fotografandola/filmandola in momenti in cui non desidera essere ripreso e poi invia le sue immagini ad altri per diffamarlo, per minacciarlo o ricattarlo o dargli fastidio.

2. Il bullismo indiretto è meno visibile di quello diretto ma ancora più devastante per la vittima perché danneggia le sue relazioni con gli altri, escludendola utilizzando il bullismo psicologico attraverso calunnie sul proprio conto.

Io ho subito tutte le forme di bullismo sopracitate. Quello che mi fece più male in assoluto era l’isolamento da parte dei miei compagni di classe. Nessuno mi rivolgeva la parola e spesso quando me ne lamentavo accusavano me di autoescludermi.

Ogni giorno mi sforzavo di guardare tutto come se fossi una spettatrice ma non ci riuscivo. Sapevo che quello era l’unico modo per non sentirmi mortificata di fronte alle loro umiliazioni.

Non riuscivo a capire perché mi isolassero. Anche i professori accusavano me di essere la principale causa del mio isolamento. Perciò io ogni giorno che passava mi sentivo più in colpa. Volevo sparire e fingevo di recitare una parte.

Mentre ricordo ciò sento di nuovo addosso i sentimenti di prostrazione che provavo. Porto ancora tanta rabbia ma questo vissuto mi ha anche aiutata ad assumere un gran senso di giustizia,  un interesse pazzesco nei confronti dei diritti umani e ciò mi ha portato all’apertura di questo blog in cui posso raccontare cosa significa una violenza o una pesante discriminazione.

Annunci

2 comments

  1. anche io ti seguo da tanto ma non ho mai commentato. Non sapevo del secondo tipo di bullismo, poi è facile additare una persona come “asociale” quando dopo aver passato certe cose, semplicemente non sa come comportarsi con le persone. E magari non vuole neanche raccontare il proprio passato per filo e per segno per non “fare pena” o perchè non riesce a parlarne. ….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...